Specie ornitiche ambienti forestali

 

Picchio tridattilo (Picoides tridactylus). Ph. Michele Mendi – Arch. MUSE

Le attività di monitoraggio interessano specie target degli ambienti forestali come picchio cenerino, picchio nero, picchio tridattilo, civetta nana e civetta capogrosso. Obiettivi specifici dei monitoraggi consistono nel valutare la distribuzione delle specie a elevato valore ambientale e conservazionistico e testare un protocollo di monitoraggio per specie d’interesse comunitario a scala trentina.

I censimenti sono svolti per punti d’ascolto, del canto spontaneo e stimolato, in aree campione selezionate e sono effettuati dal’’alba a mezzogiorno, per le specie appartenenti alla famiglia dei Picidi e, dal tramonto a mezzanotte per quelle appartenenti alla famiglia degli Strigidi. Sono previste più di 3 ripetizioni nel corso della stagione.

I monitoraggi effettuati nel 2017, nel Parco Naturale Paneveggio – Pale di San Martino, hanno confermato la presenza di tutte le specie target considerate con una frequenza che riflette le informazioni aneddotiche disponibili di distribuzione e abbondanza nell’area di indagine.

 

L’approfondimento delle conoscenze sullo stato di conservazione di queste specie sarà inoltre oggetto di un nuovo studio, incentrato sul monitoraggio delle cavità in cui nidificano alcune specie-indicatrici degli ambienti forestali, tra cui il picchio nero (Dryocopus martius) e la civetta capogrosso (Aegolius funereus). La ricerca consentirà di raccogliere preziose informazioni sul successo riproduttivo di queste specie e sul trend delle loro popolazioni, così come sull’utilizzo delle cavità da parte di altre specie di interesse conservazionistico.