Progetto Terra-Aria-Acqua (2020-2022)

Di cosa si tratta

Terra, aria e acqua. La vita e il successo di ogni attività agricola è strettamente connesso alla qualità e alla gestione sostenibile di questi tre elementi. È da questa consapevolezza che Associazione Culturale “Biodistretto di Trento”, MUSE e Comune di Trento hanno scelto di lanciare questo nuovo progetto di durata triennale.

Lo spirito che anima la proposta è quello di sostenere una gestione territoriale innovativa, fondata sul sostegno reciproco tra ambienti urbani e agricoli. Particolare attenzione sarà rivolta alla biodiversità associata al paesaggio e ai caratteri identitari che questo custodisce, senza tralasciare gli aspetti maggiormente legati al suo valore estetico ed economico.
L’iniziativa coinvolgerà diverse tipologie di attori: i produttori agricoli membri dell’Associazione, i Servizi di Sviluppo Economico Studi e Statistica, Urbanistica e Ambiente e Gestione Strade e Parchi del Comune di Trento e, non ultimi, i cittadini.

Sei gli ambiti specifici attualmente interessati dallo studio:

I.   Le colline avisane
II.  La collina Martignano-Cognola
III. L’ambito urbano Fontanasanta-Laste
IV. Il tratto periurbano Gocciadoro-Gabbiolo
V.  L’area di Trento sud, dalle Ischie di Romagnano alla collina di Margone
VI. Il compendio della Fondazione Crosina Sartori Cloch a Ravina.

Tante le attività previste nei prossimi anni in ciascuna di queste zone: rilevamenti per la caratterizzazione delle aziende agricole, monitoraggi della biodiversità, condivisione di azioni per il miglioramento ambientale dei coltivi e un piccolo esperimento di economia circolare, realizzato in collaborazione con la Cooperativa Sociale Progetto 92.

Partecipa alla raccolta dati!

Le aziende agricole non sono le uniche protagoniste del progetto; anche i cittadini sono invitati a riscoprire la biodiversità che popola le diverse zone del Comune di Trento.

Diventare un rilevatore e contribuire alla raccolta dati è molto semplice. Ti basterà avere uno smartphone o una macchina fotografica e l’applicazione gratuita iNaturalist (disponibile nelle versioni per PC, Android e iOS). Utilizzarla è semplice, ma se preferisci, in questo documento troverai alcune semplici istruzioni su come caricare le tue immagini.

Le tue segnalazioni, complete di coordinate GPS, saranno automaticamente aggiunte alla pagina dedicata al progetto. Qui potrai visionare anche le osservazioni fatte dagli altri utenti e accorgerti così di quanta vita ti circonda. E scoprire interessanti aggiornamenti attraverso il Diario di Progetto

N.B. Alle osservazioni occasionali preferisci la ricerca metodica? Visita la sezione dedicata ai nostri progetti di Citizen Science e scopri di quali specie in particolare siamo alla ricerca. C’è davvero l’imbarazzo della scelta: Invertebrati, piante alloctone, Vertebrati, prime fioriture…tu quali preferisci?

Scopri le aziende aderenti

Sfoglia la gallery per conoscere le aree studiate
Maso Cantanghel
« di 18 »